immagine memini me ridotta.jpg

MEMINI ME RICORDAMI

Il femminicidio di Daniela Cadeddu a Zeddiani

Daniela Cadeddu, 51 anni, veniva uccisa dal marito Giorgio Meneghel, 53 anni, nel corso della mattinata del 5 febbraio 2022 all'interno dell'abitazione della coppia a Zeddiani in provincia di Oristano.

 Daniela Cadeddu

L'ispezione del medico legale sulla salma della vittima stabiliva che la donna era stata uccisa nel sonno, dopo essere stata colpita almeno due volte alla testa con un martello. Meneghel  dopo aver compiuto l’atto efferato telefonava al 112, rivelando di aver tolto la vita alla compagna. Sul posto intervenivano quindi i Carabinieri della Compagnia di Oristano che lo accompagnavano in caserma.

I coniugi vivevano da separati in casa, entrambi nello stesso stabile, ma in appartamenti diversi. Tuttavia i rapporti sarebbero stati sereni. Non risultavano vessazioni, violenze o maltrattamenti pregressi. La signora Cadeddu era originaria di Cabras (Oristano), mentre il cinquantatreenne era un noto imprenditore agricolo che operava nel vicino comune di Baratili ‍il quale non ha fornito un vero e proprio movente del delitto, affermando che era in un periodo difficile afflitto da problemi di salute ed economici.

l'uomo è stato arrestato e condotto in carcere per omicidio volontario. Il giudice per le indagini preliminari ha convalidato l'arresto e disposto una nuova misura cautelare in carcere nei confronti del reo confesso.