immagine memini me ridotta.jpg

MEMINI ME RICORDAMI

Il femminicidio di Domenica Caligiuri a Marina di Mandatoriccio

Domenica Caligiuri, 71 anni, veniva trovata morta nel pomeriggio del 2 luglio 2022 nella sua abitazione a Marina di Mandatoriccio, in provincia di Cosenza.

 Domenica Caligiuri

A chiamare le forze dell’ordine sarebbero stati alcuni parenti della donna, preoccupati perché da giorni non riuscivano a mettersi in contatto con lei. La vittima stata uccisa a coltellate. I Carabinieri del reparto territoriale incaricati del caso rintracciavano in un bar, Luigi Carlino, 73 anni, marito della vittima L'uomo non era in casa al momento del ritrovamento del cadavere, durante l'interrogatorio in caserma, avrebbe confessato di aver ucciso la coniuge.

Carlino aveva compiuto il delitto nella giornata del 30 giugno, poi aveva tenuto il corpo senza vita della moglie in casa per 2 giorni senza dire nulla a nessuno. La donna avrebbe provato a difendersi durante l'aggressione ma fatale si sarebbe rivelato un fendente alla gola. Secondo le ricostruzioni, in passato la signora Caligiuri sarebbe stata sottoposta a maltrattamenti da parte del coniuge. In alcune occasioni la vittima aveva anche provato a chiedere aiuto, infatti alcuni parenti e vicini di casa sapevano della situazione in cui viveva. Secondo le prime ipotesi, l'omicidio sarebbe avvenuto al culmine di un ennesimo litigio. Carlino avrebbe raccontato di essere turbato e ossessionato da una presunta infedeltà della moglie. La coppia aveva due figli che però non erano in casa quando si è verificato il drammatico accaduto. La donna, chiamata Mimma, era un'ex segretaria scolastica in pensione, molto conosciuta e stimata in paese. L'anziano era un ex falegname, anche lui pensionato, e sarebbe affetto da disturbi psichiatrici.‍

Condotto in carcere con l'accusa di omicidio volontario. l'uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere.‍