l'arazzo fatto da Officina Creativa le Lase per Altar Mujeres quinta edizione

Officina creativa le Lase ha voluto partecipare a questa manifestazione, a livello ormai mondiale, ideata da Silvia Barrios a attuata tramite il suo Medialab, con un contributo originale.

La realizzazione di un arazzo raffigurante le figure femminili delle precedenti edizione, riportate con la tecnica della fiber-art, in un una unica grande opera tessile, composta da frammenti di antichi kimono giapponesi, vestaglie di seta degli anni trenta, lini di antichi corredi, sacchi di iuta dove le donne africane raccolgono il caffè, carte pergamena lavorate con l'eco printing, insomma, tutti materiali con storie alle spalle, così come le figure fimminili, combattenti e attiviste contemporanee, ma anche donne mitiche della storia, che avvolgono e accolgono.

Alle figure delle edizioni precedenti verranno aggiunte quelle delle ricerche della V edizione, per poi divenire un'opera che continuerà a crescere anche nelle edizioni future e potrà essere esposta ovunque sia richiesto. Il progetto dell'opera ideata da Manuela Troilo vede la partecipazione attiva di Fernanda Andrea Cabello direttrice artistica e responsabile del medialab Roma e quella delle socie dell'Officina Creativa Le Lase: Cinzia Catena, Luisa Del Vecchio, Alessandra Francesca Spina, Maria Grazia Morsella, Speranza Neri, Raffaella Troise.

Di seguito alcune foto che illustrano le fasi iniziali della lavorazione dell'opera.





11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Cibo ribelle

06_La_Demoiselle_de_Céret